+Most Popular Authors | +Most Productive Authors

Serge Latouche

Full Name: Serge Latouche
Number of Works: 45
No biography or introduction for this author yet, click here to add.




Secondo Latouche, bisogna mettere in discussione i concetti di crescita,povertà, bisogni fondamentali, tenore di vita e decostruire il nostroimmaginario economico, che è ciò che affligge l'occidentalizzazione e lamondializzazione. Non si tratta ovviamente di proporre un impossibile ritornoal passato, ma di pensare a forme di un'alternativa allo sviluppo: inparticolare la decrescita condivisa e il localismo. Serge Latouche èprofessore emerito di Scienze economiche all'Università di Paris-Sud.Specialista dei rapporti economici e culturali Nord-Sud e dell'epistemologiadelle scienze sociali,
ISBN: 8833918696, 9788833918693
Keywords: serena, decrescita, sulla, trattato, breve
Pages: 135
Published: 2007
  • Rating: 80%

La decrescita - sostiene l'autore - non è la crescita negativa. Sarebbe meglio parlare di "acrescita", così come si parla di ateismo. D'altra parte, si tratta proprio dell'abbandono di una fede o di una religione (quella dell'economia, del progresso e dello sviluppo). Se è ormai riconosciuto che il perseguimento indefinito della crescita è incompatibile con un pianeta finito, le conseguenze (produrre meno e consumare meno) sono invece ben lungi dall'essere accettate. Ma se non vi sarà un'inversione di rotta, ci attende una catastrofe ecologica e umana. Siamo ancora in tempo per
ISBN: 8807171368, 9788807171369
Keywords: decrescita, della, scommessa
Pages: 215
Published: 2006
  • Rating: 60%

Original title: "Le pari de la décroissance" Librairie Arthème Fayard. About the possibility to stop the economic growth ("decreasing").
ISBN: 8833907317, 9788833907314
Keywords: naufraghi, dei, pianeta
Pages: 230
Published: 1993
  • Rating: 80%
ISBN: 8492616083, 9788492616084
Keywords: economã­a, del, absurdo, contra, creativo, posdesarrollo, pensamiento, decrecimiento
Pages: 156
Published: 2003
  • Rating: 80%

El modelo occidental de desarrollo ha entrado en una etapa crítica. Sus negativos efectos sobre la mayor parte de la humanidad y el medio ambiente son evidentes. Y el estallido sucesivo de sus diversas burbujas produce crisis también en el propio Occidente, donde provoca además el aumento de las desigualdades. Es necesario, por tanto, frenarlo, ralentizarlo, intentar detenerlo antes de que se desencadenen más cataclismos o más guerras. Es por ello que por todo el mundo aparecen islotes de un nuevo pensamiento creativo que aspira a configurar una vida social y económica más equilibrada